SITO IN FASE DI MANUTENZIONE - WEBSITE UNDER MAINTENANCE

Progetto Emergenza Mali


Titolo

Emergenza Mali: fornitura di mobili e kit scolastici per il diritto allo studio dei ragazzi rifugiati a Mopti a causa della guerra nel Nord del Mali.

Paesi di intervento:

Mali

Settore di intervento:

Emergenza Umanitaria

Partner

Soggetto Attuatore
Euap

 

Importo:

Anno di inizio, durata:

Breve sintesi

L’obiettivo generale del progetto è volto a sostenere il diritto allo studio e pari dignità nell’accesso all’educazione dei giovani profughi rifugiati nel Comune Urbano di Mopti e favorire la coesione sociale. Il progetto nasce in risposta all’appello del Sindaco di Mopti che, in virtù delle relazioni con il territorio della Regione Toscana, ha richiesto un intervento di emergenza, individuando il settore dell’educazione come cruciale, per il sostegno dei profughi che dal nord del Mali sono fuggiti verso il sud del Paese. Per sfuggire alla guerra e alle violenze dei gruppi jihadisti, dal gennaio 2012 ad oggi, centinaia di migliaia di profughi si sono infatti rifugiati sia nei Paesi vicini, che all’interno del Paese verso sud. La Regione e la città di Mopti, situate proprio sulla linea di confine tra il nord ed il sud del Paese, sono pesantemente investiti dall’ondata di rifugiati. Il sindaco di Mopti ha evidenziato l’impossibilità di garantire il diritto alle studio e pari dignità di accesso ai bambini profughi del Nord Mali. Ciò dipende dall’aumento abnorme degli studenti per classe (si è passati da una massimo di 40 a più di 120), sia a livello delle scuole primarie che delle scuole secondarie e dalla mancanza di banchi e materiale scolastico. Tale emergenza rischia di vanificare gli sforzi compiuti per favorire l’alfabetizzazione, il cui ruolo è ora più che mai importante anche come forma di risposta all’integralismo religioso. In particolare a Mopti sono registrati 1445 bambini e 1275 bambine rifugiati nel corso dei mesi scorsi, cui si aggiungono 270 allievi registrati nel febbraio 2013. Il progetto si pone quindi l’obiettivo specifico di sostenere il diritto allo studio in emergenza, tramite la fornitura dell’attrezzatura di base necessaria a garantire l’accesso al servizio educativo. Nello specifico saranno fornite attrezzature e kit scolastici per 10 classi. I kit sono in linea con quanto richiesto dal Provveditorato del Ministero dell'educazione.